A weekend on Garda Lake is a weekend of beautiful views, charming cities, history and sun. One of the most important parts of traveling in Italy is enjoy and take your time: sip on a spritz on the lake shore or sit down and enjoy your coffee (we don’t have take away anyway)—take your time. If you rush, you miss out. I am the queen of fitting in too many things to see, and do in one day when I travel, but I have learned that this is not right way… did I? Ok, maybe I’m still working on it but in Italy it is a MUST.

Do you want the recipe for the perfect 3 days on Garda Lake?

Ready for you on a silver plate.

 Day 1

Breakfast in Peschiera del Garda

IMGP1532Peschiera is a small city in Verona’s area, on the south shore of  Garda Lake. It is a fortress city surrounded by canals. You can enjoy breakfast in one of the many bars in the small alley of the historic city, look for some local products and do the walk of the walls around the city.

When leaving the city, take a little diversion to the beautiful Sanctuary of Madonna del Frassino. The story of the place is the following: a farmer working in the region was attacked by a snake and, scared, looked at the sky and started to pray. In that moment he saw a small statue of the madonna between the branches of an ash tree (frassino in Italian). Safe from the snake he took with him the little statue and put it in a safe place but, when he went to take it out from the hideaway, the statue was missing and was later found where it appeared for the first time in the ash tree. In that same spot you can now find the Sanctuary, which has been place of pilgrimage.

IMGP1545_6_7-3

Lunch in Desenzano

Following the lake shore on the west you will find Desenzano. Again there is the nice historic city and port with many restaurants and bars to choose from, especially if you get caught by the rain like we did. Otherwise there is a beautiful walk along the lake from which you can see the mountain in the distance with the top covered in snow, or you can go to Desenzano Beach. Desenzano is also one of the main spots for nightlife on the Lake: in the evening the various squares get busy with people drinking and partying.

IMGP1602

Dinner at Sirmione

IMGP1707Sirmione is a little treasure. It is built on the thin peninsula that goes inside the lake, which means that you are surrounded by water. The Castello Scaligero is a medieval port fortification and when you go up there you have a view of the all peninsula, the coast and the snowy mountain—just beautiful. We arrived in the late afternoon, the perfect time to visit the castle: fewer people and better light. The city is a medieval village with small restaurants and wine places and, yes, they are more expensive. You pay for the location, which is beautiful. So pick a place, a wine and end your day in Italian style. Our hotel was the Meublè Adriana, in the historic city, so that’s where we ended our day.

 

 

IMGP1711_2 

Day 2

Time for Lemons

After a freshly baked croissant for breakfast, it is time to drive to Limone sul Garda, which means Lemon (what a surprise!) and what could it be famous for? Let me guess….lemons…? That’s right, Limone sul garda has lemons everywhere and it smells beautifully. The village has small picturesque alleys, there’s the Limonaia del Castel with different kind of lemons and oranges and along the lake there are bars and restaurant which are perfect for a break.

IMGP1914

A kick of adrenaline

Leaving Limone start your way back to Sirmione by stopping at Tremosine to go up to the Terrazza del Brivido (translated in Terrace of the Thrill). You can leave the car half way (I don’t know where exactly) and hike your way up. We didn’t have much time so we decided to go all the way up by car. Wow, that’s a road for a thrill! The view is breathtaking all the way but the road is too small for 2 cars together so you need to be ready to stop in a spot where there’s more space if you are lucky enough to see the other car early. If you don’t then one of the 2 cars has to go back far enough to find a widening to let the other go through.

IMGP2013_4_5

It can be difficult and you need to be very careful, but the road is sensational. You will pass inside mini caves, between rocks and small waterfall on the sides. I saw some people doing the road by bike; I would never be able to do it, but if you are trained enough it must be amazing. The terrace is actually at the Hotel Paradiso, but they will let you in without  problems. Once there you can either look at the landscape, take a couple of pictures and leave, sit down to eat something, or go for a drink.

IMGP1950-Edit

Gardone Riviera

IMGP2050The main reason to stop at Gardone is the Vittoriale degli Italiani. This is where the poet Gabriele D’Annunzio lived for the last 16 years of his life and where he left his memories. The property is a park about 11 hectares big where you can find his house, a mausoleum and amphitheater and all the mirabilia the esteta collected in his life. Sounds really exciting!

Unfortunately we arrived a bit late and they don’t allow more than a certain amount of people in at a time, which we didn’t know. We would have had to wait for some people to leave and then we wouldn’t have had enough time to visit it properly so we decided to leave it for the next time. Instead we went for a walk around the city and we got some tan on the lake side.

 

Day 3

IMGP2095“Peninsularum Sirmio insularumque Ocelle”

(Oh Sirmione, eye of all the peninsulas and islands)

One more thing that makes Sirmione a unique place is the Grotte di Catullo, which has been the house of the poet in the first century A.D. Situated at the very end of the peninsula surrounded by olive trees in the archeological site, you can see the remains of the house structure and learn a lot about painting technique and the Romans’ habits. If you’ve never had the chance to see Roman remains, you can’t leave without visiting it.

IMGP2107

 

Lunch in Verona

IMGP2146The long weekend is over and it is time to head back, but on the way we need to pass by Verona, so we decided to stop for few hours. Shakespeare made the city of Verona more popular than ever using it as the set for Romeo and Juliet but there is a lot more than the famous balcony, which you can actually skip if you don’t have much time. Of course a few hours aren’t enough to explore the city but are to have a nice meal, see the arena and have a walk between Piazza delle Erbe and the river. Verona is always busy with tourists and you’ll find lots of restaurants around the arena, though if you go closer to the river there will be fewer tourists and better food.

 

There are many more beautiful places to explore in the area but, if you have just a couple of days, picking just a couple of things to do and see is the best solution.

Advice: if you have a hotel in the pedestrian area of Sirmione, you are allowed to enter by car, but unless you have many things to carry or the hotel is at the very end of the peninsula, don’t do it! Driving in the small alleys packed with people is a nightmare and it will take you much longer than walking. Normally the parking is outside the walls anyway and the hotel will give you a ticket to use it for free. You can call the hotel and ask if they can meet you at the door of the city with the car ticket or one person can stay in the car and the other can go and get the ticket. Otherwise be patient and try to not run anyone over.

IMG_5885

On the road between the Sirmione and Salo’ there is a ridiculous amount of roundabouts and, at a certain point, you will wish to have one of those big car and be able to cut them throw. Be prepared.

This was my recipe for a long weekend on the Garda Lake, I hope you enjoy your visit as much as we did.

IMGP2159

 

 

 

Un weekend sul lago di Garda è un weekend di viste meravigliose, città affascinanti, storia e sole.

Una delle componenti più importanti quando si viaggia in Italia, è non essere di fretta: sorseggiare uno spritz in riva al lago, sedersi e gustare un caffè, prendere il vostro tempo. Io sono la regina del programmare troppe cose da vedere e da fare in un giorno quando viaggio ma ho imparato che questo non è il modo giusto …l’ ho fatto? Ok, forse ci sto ancora lavorando, ma in Italia è un must.

Vuoi la ricevuta per 3 giorni sul Lago di Garda?

Pronta su un piatto d’argento.

Giorno 1

Colazione a Peschiera del Garda

Peschiera è una piccola città nella zona di Verona, sulla sponda meridionale del Lago di Garda. E’ una città fortezza circondata da canali. Potrete gustare la colazione in uno dei tanti bar nei vicoli stretti del centro storico, cercare alcuni prodotti locali e fare la passeggiata delle mura intorno alla città.

Lasciando la città, fate una deviazione e andate al bellissimo Santuario della Madonna del Frassino. La storia del luogo è la seguente: un contadino che stava lavorando nella regione, fu attaccato da un serpente e spaventato, iniziò a pregare con lo sguardo rivolto al cielo, in quel momento vide una piccola statua della Madonna tra i rami di un frassino. Salvo dal serpente prese con sé la piccola statua e la mise in un luogo sicuro, ma, quando andò a prenderla, la statuetta era sparita e venne poi ritrovata dove era apparsa per la prima volta tra i rami del frassino . Nello stesso punto ora sorge il Santuario.


Pranzo a Desenzano

Seguendo la riva del lago verso ovest, si trovano Desenzano. Anche in questo caso vi è la bella città storica e il porto con molti ristoranti e bar tra cui scegliere, soprattutto se si viene sorpresi dalla pioggia come abbiamo fatto noi. In caso contrario, c’è una bella passeggiata lungo il lago da cui è possibile vedere le montagne in lontananza con le cime coperte di neve, oppure si può andare alla spiaggia di Desenzano. Desenzano è anche uno dei principali punti per la vita notturna sul lago: la sera le varie piazze si popolano di giovani che hanno voglia di divertirsi.

 

Cena a Sirmione

Sirmione è un piccolo tesoro. E’ costruita sulla penisola sottile che si addentra nel lago, il che significa che si è circondati dall’ acqua. Il Castello Scaligero è un porto fortificazione medievale e quando si sale si ha una vista del tutto penisola, la costa e le montagna innevate. Siamo arrivati a Sirmione nel tardo pomeriggio, momento ideale per visitare il castello: meno persone e una luce migliore. La città è tutto un borgo medievale con piccoli ristoranti ed enoteche, e sì, sono più costosi, si paga per la posizione, che è meravigliosa. Quindi, scegliete un posto, il vino e terminate così la  vostra giornata. Il nostro albergo era il Meublè Adriana, nel centro storico di Sirmione, quindi è qui che abbiamo terminato la nostra giornata.

 

Giorno 2

Tempo di Limoni

Dopo un croissant appena sfornato per colazione, è il momento di guidare a Limone sul Garda, che significa limone (che sorpresa!) E per cosa potrebbe essere famosa? Fammi indovinare … .i limoni …? Corretto, Limone sul Garda ha limoni ovunque e profuma meravigliosamente. Il villaggio è composto da piccoli vicoli pittoreschi, vi è la Limonaia del Castel con diversi tipi di limoni e arance, lungo il lago ci sono bar e ristorante che sono l’ideale per una pausa.

 

Un calcio di adrenalina

Lasciando Limone iniziate a tornare verso Sirmione con una sosta a Tremosine per andare fino alla Terrazza del Brivido. È possibile lasciare l’auto a metà strada (non so dove esattamente) e camminare, ma non avendo molto tempo abbiamo deciso di fare tutta la strada in auto. Wow, questa è la strada del brivido! la vista è mozzafiato lungo tutto il tragitto, la strada è troppo piccolo per 2 auto quindi è necessario essere pronti a fermarsi in un posto dove c’è più spazio, se si vede l’altra macchina abbastanza in anticipo, altrimenti uno dei 2 deve andare indietro per trovare uno slargo e lasciare  passare l’altro. Può essere difficile e bisogna essere molto attenti, ma la strada è sensazionale, si passa dentro mini grotte, tra le rocce e piccola cascata sui lati. Ho visto alcune persone fare la strada in bicicletta, non sarei mai in grado di farlo, ma se si è allenati abbastanza dev’ essere sorprendente.

La terrazza è in realtà quella dell’ Hotel Paradiso, ma potete accedervi senza problemi, una volta lì si può guardare il paesaggio, fare un paio di foto e andarsene o sedersi a mangiare qualcosa o per un drink.

 

Gardone Riviera

La ragione principale di fermarsi a Gardone è il Vittoriale degli Italiani. Questo è dove il poeta Gabriele D’Annunzio ha vissuto per gli ultimi 16 anni della sua vita e dove ha lasciato i suoi ricordi. La struttura è un parco di circa 11 ettari, dove si può trovare la sua casa, un mausoleo e l’anfiteatro e tutte le mirabilia che l’esteta ha raccolto nella sua vita. Dev’essere davvero emozionante! Purtroppo siamo arrivati ​​un po’ tardi e non permettono più di una certa quantità di persone alla volta, cosa che non sapevamo, quindi avremmo dovuto aspettare che qualcuno andasse via e poi non avremmo avuto abbastanza tempo per goderci la visita. Abbiamo quindi deciso di lasciarlo per la prossima volta. Invece siamo andati a fare una passeggiata per la città e ad abbronzarci sul lungolago.

 

Giorno 3

“Peninsularum Sirmio insularumque ocelle”

(Oh Sirmione, occhio di tutte le penisole e isole)

Un’altra cosa che rende Sirmione un posto unico è il Grotte di Catullo, che è stata la casa del poeta nel I secolo aC. Situato alla fine della penisola, circondato da ulivi, in questo sito archeologico si possono vedere i resti della struttura della casa e imparare molto sulla tecnica pittorica e le abitudini dei romani. Se non avete mai avuto la possibilità di vedere dei resti romani, non potete andarvene senza una visita.

 

Pranzo a Verona

Il lungo weekend è finito ed è tempo di tornare, ma dobbiamo passare per Verona perciò decidiamo di fermarci. Shakespeare ha reso la città di Verona più popolare che mai usandola come set per Romeo e Giulietta, ma c’è molto di più che il famoso balcone, che si può anche ignorare, soprattutto se non si ha molto tempo. Naturalmente un paio d’ore non sono sufficienti per esplorare la città, ma sono abbastanza per un buon pranzo, vedere l’arena e fare una passeggiata tra Piazza delle Erbe e il fiume. Verona è sempre invasa da turisti e troverete un sacco di ristoranti intorno all’arena, ma se si va verso il fiume si troveranno meno turisti e cibo migliore.

 

Naturalmente ci sono molti altri bellissimi posti da esplorare nella zona, ma se avete solo un paio di giorni, scegliere solo un paio di cose da fare e da vedere è la soluzione migliore.

Consigli: se il vostro albergo è nella zona pedonale di Sirmione, vi è permesso di entrare con l’auto, ma se non avete molte cose da portare o l’hotel si trova alla fine della penisola, non fatelo! Guidare nei piccoli vicoli pieni di gente è un incubo e ci vorrà molto di più tempo che a piedi. Normalmente il parcheggio è comunque fuori dalle mura e l’hotel vi darà un biglietto per utilizzarlo gratuitamente. Si può chiamare l’hotel e chiedere se possono incontrarvi presso la porta della città con il biglietto auto, o una persona può rimanere in macchina e l’altra può andare a prendere il biglietto. In caso contrario, siate pazienti e cercare di non investire nessuno.

Sulla strada tra Sirmione e Salo’ vi è una quantità ridicola di rotonde, a un certo punto si desidera avere una di quelle macchine giganti e attraversarle. Siate preparati.

Questa era la mia ricevuta per un lungo weekend sul Lago di Garda, spero piaccia tanto quanto è piaciuto a noi.