It is that time of the year!

The time in which the Provence countryside becomes purple, the fields are more green than ever and the bees go crazy… the lavender is blooming!

IMGP4998

A couple of weeks ago a friend and I decided that we couldn’t miss the lavender blooming, so we took 4 days and we drove to France. Our base for 3 nights was Apt, about 700 km from Padua, our starting point, this left us with 2 full days to hunt as much lavender as possible.

iPhone image on 2014-07-14 at 19-58-33iPhone image on 2014-07-14 at 19-57-16

Our itinerary to get there included a super cheesy garlicky lunch stop in Briancon, famous for its defence wall built by Vauban in the early 1700s which has been declared World Heritage Site in 2008 by UNESCO; a quick stop on the lake, to see some kite surfers at work and a final stop at Valensole. We got to Valensole just after the sun setting and the light was spectacular! Unfortunately my broken lens wasn’t as spectacular with its broken focus but I still managed to get something out of it!

 

 

 

 

 

IMGP4581

 

We arrived in Apt after 10 pm where we received a very warm welcome by a sleepy Gerard Depardieu with gigantic hands, instead of a big nose who took us to our room at Le Palais Hotel.

IMGP4635The day after we started our lavender marathon with Notre Dame de Senanque, my dream! It’s when I saw some pictures of this place that I decided that I HAD to go there. The lavender wasn’t quite ready yet, it was the middle of June, but the atmosphere was still magic, especially with morning light! The road to get there is narrow but the landscape is beautiful! Be careful though, french drivers are crazy! The more difficult the road is, the more they run!

After the Abbey it was time to explore Gordes. The city will capture you with breathtaking views of the valley from every alley and its houses built with almost white stone and light blue doors and windows.

From Gordes we went to Bonnieux, the city where the movie ‘A very good year’ was filmed. We strolled down the market for a while and then we reached the very top of the city from where you can spot all the lavender field in the area! The view inspired our plan, and after a careful study we picked the brightest and more intense purple spots and we decided to drive in that direction!

 

 

IMGP4699

I am not entirely sure that we got to the one that we picked, but for sure we got to some pretty awesome ones! As soon as you get out of the car an intense smell of lavender hits you; you can see the row goes on forever and you just want to run into them but the millions of noisy bees kind of stop you…

IMGP4767

Our last stop for the day was Saignon: a small cute village that looked like if was coming from another time! Back to Apt we enjoyed some wine and galette and, if you like anise, there is nothing better than a pastis (anise-flavored liqueur that you mix with water) to chill after a long warm day!

IMGP4836

The day after our tight schedule was suppose to start with a tour of the Sentier des Ocres in Roussillon but we found out that on Saturday the whole city of Apt turn into a big market! Could we miss it? Of course not! All the streets were closed to the traffic and invaded by fresh fruits and veg, cheese, saucisson, spices, gigantic garlic… Amazing!

IMGP4797

After our morning tour of the market we headed to the Ocre way, which was spectacularly orange! I don’t know if is an optical effect but the vegetation around the orange soil looked extremely green! The tour of this small canyon in the middle of the day, under the heat, maybe wasn’t the most brilliant idea. After a refreshing drink in Roussillon we just wanted some cool air so we decided to head up north to Sault, the lavender capital. I knew that it was to early for the full blooming in there (the farther north you go later in the year it blooms) but we tried anyway!

I understand why is it call the lavender capital! The fields are everywhere and, even if most of them weren’t ready, we could still enjoy the landscape and the road up to the mountain offered an amazing view!

Again we did our field spotting from up the road and we got some amazing color contrast between the purple lavender and some very green field. Plus there were some never ending fields of brownish golden wheat…I don’t know where ‘The Gladiator’ movie was filmed but we were in it!

Back in Apt there was a music festival but let’s say that for the most part wasn’t really worthy, so we decided to enjoy a couple of glasses of wine at our already favourite bar and try not to think that our short road trip was already over.

The day after, the weather wasn’t the best and the trip long, so we just drove back to Italy with the car and our noses full of lavender and Provence spices!

IMGP4917

 

 

 

E’ quel periodo dell’anno!

Il periodo in cui la campagna della Provenza si tinge di viola, i campi sono più verde che mai e le api impazzano…la lavanda è in fiore!

Un paio di settimane fa, un’ amica ed io abbiamo deciso che non potevamo perdere la fioritura della lavanda, così abbiamo preso 4 giorni e abbiamo guidato verso la Francia. La nostra base per 3 notti è stata Apt, a circa 700 km da Padova, il nostro punto di partenza, questo ci ha lasciato con due giorni interi per scovare più lavanda possibile.

Il nostro itinerario per verso Apt ha incluso: una sosta a base di formaggio ed aglio a Briançon, famosa per le sue mura difensive costruite da Vauban nei primi anni del 1700 e che sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità nel 2008 dall’UNESCO; una breve sosta sul lago, per vedere alcuni kite surfers all’opera e una tappa finale a Valensole. Siamo arrivati ​​a Valensole appena dopo il tramonto e la luce era spettacolare! Purtroppo il mio obiettivo rotto non era così spettacolare con la sua messa a fuoco difettosa, ma sono riuscita comunque ad ottenere qualcosa di decente.

Siamo arrivati ​​ad Apt dopo le 10:00 di sera, dove abbiamo ricevuto un’accoglienza molto calorosa da un assonnato Gerard Depardieu con mani gigantesche al posto del naso importante, che ci ha portato alla nostra camera al Le Palais Hotel.

Il giorno dopo abbiamo iniziato la nostra maratona di lavanda con Notre Dame de Senanque, il mio sogno! E’ stato quando ho visto alcune immagini di questo luogo che ho deciso che dovevo andare lì. La lavanda non era ancora pronta, essendo metà di giugno, ma l’atmosfera era comunque magica, soprattutto con la luce del mattino! La strada per arrivarci è stretta, ma il paesaggio è bellissimo! Fate attenzione però, i piloti francesi sono pazzi! Più difficile è la strada, più corrono!

Dopo l’Abbazia era tempo di esplorare Gordes. La città vi conquisterà con una vista mozzafiato sulla valle da ogni vicolo e con le sue case costruite in pietra quasi bianca e porte e finestre azzurre.

Da Gordes siamo andati a Bonnieux, la città dove è stato girato il film ‘Un’ ottima annata’. Abbiamo esplorato il mercato per un po’ e poi abbiamo raggiunto la cima della città da cui è possibile individuare tutti i campi di lavanda nella zona! La vista ha ispirato il nostro piano, e dopo un attento studio abbiamo scelto le chiazze viola più intense per guidare in quella direzione!

Non sono del tutto sicura che siamo arrivate ai campi scelti, ma di sicuro ne abbiamo trovati di meravigliosi! Non appena si esce dalla macchina un intenso odore di lavanda ti colpisce; si possono vedere le linee viola andare avanti per sempre e si vuole solo correre in mezzo, ma il ronzare di milioni di api ti fa cambiare idea…

La nostra ultima fermata per il giorno era Saignon: un piccolo villaggio carino che sembrava venire da un’altra era! Tornate ad Apt abbiamo cenato con vino e galette e, se vi piace l’anice, non c’è niente di meglio di un pastis (liquore di anice che si mescola con l’acqua) per rilassarsi dopo una lunga e calda giornata!

Il giorno dopo il nostro fitto calendario un tour mattiniero del Sentier des Ocres a Roussillon, ma abbiamo scoperto che di Sabato tutta la città di Apt si trasforma in un grande mercato! Potevamo perdercelo? Ovviamente no! Tutte le strade erano chiuse al traffico e invase da frutta fresca e verdura, formaggi, saucisson, spezie, aglio gigantesco … Incredibile!

Dopo la nostra visita mattutina del mercato ci siamo dirette alla via dell’ocra, che era di uno spettacolare arancione! Non so se è un effetto ottico, ma la vegetazione intorno al terreno arancione sembrava molto più verde! La visita di questo piccolo canyon nel bel mezzo della giornata, sotto il calore, forse non è stat la più brillante delle idea. Dopo un drink rinfrescante in Roussillon volevamo solo un po’ di aria fresca e quindi abbiamo deciso di andare verso nord a Sault, capitale della lavanda. Sapevo che era troppo presto per la piena fioritura in quella zona (più a nord si va più avanti nel corso dell’anno fiorisce) ma abbiamo provato comunque!

Capisco perché è chiamata la capitale della lavanda! I campi sono ovunque e, anche se la maggior parte di essi non era pronta, abbiamo potuto godere del paesaggio e la strada offre una vista incredibile.

Ancora una volta abbiamo usato la nostra tecnica di avvistamento dei campi dall’alto della strada e abbiamo trovato dei contrasti di colore sorprendenti tra il viola della lavanda e i campi verdi. Inoltre, c’erano alcuni campi infiniti di grano marrone d’orato … non so dov’è stato girato film ‘Il Gladiatore’, ma c’eravamo in mezzo!

Tornate ad Apt c’era un festival di musica, ma diciamo che per la maggior parte non era veramente degno, così abbiamo deciso di godere di un paio di bicchieri di vino al nostro bar già preferito e cercare di non pensare che il nostro breve viaggio era già finito.

Il giorno dopo, il tempo non era dei migliori e il viaggio lungo, così abbiamo deciso di andare diretti in Italia con la macchina e il naso pieni di lavanda e spezie della Provenza!