ImageImage

Being European and traveling in the USA can be a little bit of a shock.

When you travel in Europe, Italy especially, the streets are a complicated old mess in which you easily get lost. Historical buildings are everywhere, above and below ground to the point that they limit the possibility of new construction.

The situation is slightly different in the USA. When you arrive with the plane this is the landscape.

Image

Everything is tidy, simple and organized to make it easier to get around without getting lost. But the very first feeling that I had when I saw this was anxiety!

It looked so big, symmetric and systematized that I felt like if I was about to land in a kind of super organized factory where they would have taken me and put me in a sheet of paper size cage like a chicken!

Help!

Don’t worry, no cage! Just block after block of tidy houses.

Image

The structure of American cities is very different from European ones.

There are residential, financial and commercial districts, and all of them are well distinguished and connected by crazy busy and massive highways that can reach up to 6 lanes, packed with wild drivers.

Americans don’t walk.

Americans drive.

The distances are too big so you can’t really walk anywhere, plus there aren’t cozy little roads in between old buildings to observe anyway.

The big financial districts are ghost towns distinguished by high, modern busy buildings and absolutely empty streets.

Image

So where are the people when they are not working?

In the malls, where they can shop, eat, drink, go the cinema or bowling or find any kind of attraction.

ImageImageImageImage

It makes sense in cities with just a little over 100 years of history you “build” a new kind of fascination!

So neon lights are everywhere, everything is big, bright and glossy.

Pop art could never have found a bigger inspiration in any other part of the world!

Any kind of product, event or bar has to be promoted in some original way and consumerism became art.

ImageImageImageImageImageImageImageImageImageImageImageImage

And which one is the biggest commercial event in the world? The one in which people can give maximum expression to their moneymaking and money spending creativity?

Christmas of course!

Enjoy the show…

ImageImageImageImageImageImageImageImageImageImage

Essere europeo e viaggiare negli Stati Uniti può essere un po’ uno shock.

Quando si viaggia in Europa, Italia in particolare, le strade sono un complicato storico intreccio in cui è facile perdersi. Gli edifici antichi sono ovunque, sopra e sotto terra, al punto che limitano la possibilità di nuova costruzione .

La situazione è leggermente diversa negli Stati Uniti. Quando si arriva con l’aereo, questo è il paesaggio.

Tutto è ordinato, semplice e organizzato per rendere più facile andare in giro senza perdersi. La prima sensazione che ho avuto quando alla vista di tutto ciò è stata ansia!

Tutto era così grande, simmetrico e sistematizzato che mi sono sentita in procinto di sbarcare in una sorta di fabbrica super organizzata, dove mi avrebbero preso e messa in una gabbia grande quanto un foglio di carta, come un pollo!

Aiuto

Tranquilli, nessuna gabbia! Solamente quartieri dopo quartieri di case ordinate.

La struttura delle città americane è molto diversa da quelle europei .

Ci sono quartieri residenziali, finanziari e commerciali, e tutti sono ben distinti tra loro e collegati da folli gigantesche autostrade che possono raggiungere fino a 6 corsie, percorse da innumerevoli autisti selvaggi.

Gli americani camminano.

Gli americani guidano.

Le distanze sono troppo grandi perché siano percorse a piedi; in più non ci sono stradine accoglienti che scorrono tra vecchi edifici da osservare.

I grandi distretti finanziari sono città fantasma caratterizzati da elevati, moderni edifici affollati e strade assolutamente vuote.

Allora, dove sono le persone quando non lavorano?

Nei centri commerciali! Dove si possono fare acquisti, mangiare, bere, andare al cinema o al bowling e trovare qualsiasi tipo di svago.

Tutto ciò ha un senso. Città con poco più di cent’anni di storia devono “costruirsi” un nuovo tipo di interesse!

Quindi: le luci al neon sono ovunque, tutto è grande, luminoso e patinato.

La Pop Art non avrebbe mai potuto trovare ispirazione più grande in qualsiasi altra parte del mondo!

Qualsiasi tipo di prodotto, evento o locale deve essere promosso in qualche modo originale e il consumismo diventa arte.

E qual è il più grande evento commerciale al mondo? Quello in cui le persone possono dare massima espressione alla loro creatività commerciale nel fare e spendere soldi?

Natale ovviamente!

Godetevi lo show…